GLI ALUNNI CON DSA / BES E STRANIERI

 

Gli alunni con DSA sono studenti con modalità di funzionamento diverse delle reti neuronali che si occupano dei processi di lettura, scrittura e calcolo. In base alle caratteristiche che gli allievi presentano, i Disturbi Specifici dell’Apprendimento si classificano in:

 

  • Dislessia ovvero disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo;
  • Disortografia cioè disturbo specifico della scrittura che si manifesta con difficoltà nella competenza ortografica e nella competenza fonografica;
  • Disgrafia un disturbo specifico della grafia che si manifesta con una difficoltà nell'abilità motoria della scrittura;
  • Discalculia o disturbo specifico dell'abilità di numero e di calcolo che si manifesta con una difficoltà nel comprendere e operare con i numeri.

 

Ciascun elemento su elencato ha un proprio codice (codice nosografico) utilizzato dal servizio pubblico sanitario che rientra nella categoria F.81 ovvero nei Disturbi evolutivi specifici delle abilità scolastiche.

 

Tali studenti sono tutelati dalla Legge 170/2010 e i docenti, oltre alla normativa, hanno un valido punto di riferimento nelle Linee Guida per il Diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi specifici di apprendimento.

 

Gli allievi con BES (Bisogni Educativi Speciali) presentano necessità specifiche con continuità o solo in determinati periodi, per motivi fisici e/o biologici e/o fisiologici o anche per ragioni di carattere psicologico, sociale e richiedono da parte della scuola una risposta personalizzata adeguata.

 

Nell’ambito dei “BES” e senza considerare gli alunni certificati ai sensi della L. 104/92 e gli allievi con DSA, tutelati dalla L. 170/2010, è possibile riconoscere due grandi categorie:

 

1^ categoria cui appartengono quegli Alunni con BES con altre caratteristiche evolutive (Rif. D.M. del 27-12-2012), ovvero:

 

  • Deficit del linguaggio;
  • ADHD;
  • Deficit di coordinazione motoria;
  • FIL;
  • Spettro autistico lieve;
  • Disturbo oppositivo / provocatorio;
  • Disturbi d’ansia.

 

È doveroso precisare che agli studenti con tali caratteristiche, l’équipe della ASL ha riconosciuto specifici bisogni educativi legati alle peculiarità oggettivamente osservate, ma queste non sono state ritenute così determinanti da prevedere la loro certificazione ai sensi della L. 104/92 (studenti diversamente abili).

 

2^ categoria cui rientrano gli allievi con BES con svantaggio linguistico – culturale – socio-economico (Rif. D.M. del 27-12-2012) e cioè:

 

  • alunni che presentano, per lunghi periodi o in modo discontinuo, dei Bisogni Educativi Speciali per motivi fisici, biologici, psicologici o sociali per cui bisogna attivare dei percorsi personalizzati.;
  • studenti con svantaggi linguistici;
  • allievi con svantaggi culturali;
  • studenti con svantaggi socio-economici;
  • alunni con disagio comportamentale / relazionale.

 

 

COSA FA L’ISTITUTO

 

La nostra Scuola vanta una lunga tradizione volta all’inclusione di tutti gli allievi. A fronte di una normativa in continua evoluzione, l’Istituto ha cercato di riordinare le varie norme approvate a livello nazionale e regionale a tutela degli alunni DSA-BES e di uniformare le buone pratiche di inclusione già in atto. Tale sforzo riorganizzativo si è concretizzato nell’elaborazione ed approvazione di:

 

  • un Protocollo per allievi BES-DSA, punto di riferimento ineludibile per tutta la comunità scolastica;
  • un “vademecum”, elaborato in collaborazione con la Funzione Integrazione, che suggerisce efficaci pratiche inclusive nella prassi scolastica;
  • PDP diversificati a seconda dell’indirizzo (PROFESSIONALE o TECNICO per il Turismo) e dell’annualità frequentate.

 

In passato, oltre a dare attuazione a tutto quello che è previsto dalla normativa, la Scuola ha ritenuto fondamentale offrire a tutti gli studenti BES/DSA che lo desiderassero un aiuto concreto allo studio, predisponendo un progetto intitolato “Mappe e strumenti – Il mondo DSA”.

 

Nell’ottica del rafforzamento del dialogo tra l’Istituto e i genitori, la nostra Scuola ha istituito, ormai come consuetudine consolidata, uno specifico incontro con le famiglie con allievi con DSA o con BES per descrivere dettagliatamente le pratiche inclusive di cui ci facciamo portatori e per operare uno scambio proficuo di informazioni, situazioni e delucidazioni. Quest’anno l’incontro online è avvenuto il 19 settembre 2023.

 

Infine, l’Istituto prevede specifici sportelli di supporto ai genitori che ne avessero bisogno per chiarimenti, necessità sopravvenute in corso d’anno e ulteriori informazioni legate a situazioni contingenti.

 

 

COSA DEVE FARE LA FAMIGLIA

 

Le famiglie sono parte attiva nel dialogo educativo e didattico, pertanto, è importante che si confrontino con l’Istituzione scolastica per poter garantire il successo formativo degli studenti.

Per quanto riguarda gli alunni DSA, i genitori devono:

 

  • al momento dell’iscrizione, segnalare la condizione di allievo con DSA, apponendo una spunta nella sezione dedicata del modulo online;

 

  • al momento della conferma dell’iscrizione, consegnare in Segreteria studenti copia della diagnosi aggiornata al passaggio dalla scuola secondaria di primo grado a quella di secondo grado, come previsto dalla normativa, nonché ogni elemento utile ad una conoscenza più approfondita dell’alunno;

 

  • nel più breve tempo possibile, di solito entro il mese di settembre e nel caso in cui i genitori abbiano consegnato una diagnosi per alunno con DSA redatta da struttura privata convenzionata, la famiglia è tenuta a far pervenire alla Segreteria studenti anche l’atto di conformità, di competenza della ASL di riferimento;

 

  • infine e in corso d’anno, qualora intervengano modifiche alla diagnosi consegnata, provvedere ad avvisare tempestivamente l’Istituto, fornendone copia in Segreteria studenti.

 

Per situazioni particolari o in caso di necessità, si consiglia alle famiglie di prendere contatto, in prima istanza, con il Coordinatore della classe e poi, qualora sussistessero ulteriori situazioni concrete che meritino attenzione o in caso di dubbi, è possibile rivolgersi alla Funzione BES-DSA-Stranieri all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Infine, qualora si intenda richiedere copia del PDP per DSA o BES è necessario compilare, in tutte le sue parti, il documento dal titolo (Richiesta copia PDP) che è possibile scaricare in fondo alla pagina e si trova tra gli altri documenti in allegato alla presente sezione.
 
Tale richiesta potrà essere: 
1. inviata via email all'attenzione della Segreteria didattica dell'Istituto (indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), allegando il modulo debitamente compilato e richiedendo in quale giornata sia possibile ottenere la copia;
 
2. formulata direttamente, presentandosi in Segreteria in orario di servizio con il modulo già compilato.
 
Dopo il visto della Dirigenza, una copia del PDP verrà consegnata in presenza, in un secondo momento concordato.

 

 

ALUNNI STRANIERI

 

L’Istituto “A. Motti” presta la dovuta attenzione anche nei confronti degli studenti stranieri che mostrano difficoltà nella lingua italiana. All’inizio di ogni anno scolastico, infatti, si procede alla somministrazione di specifici test per individuare i livelli di partenza di conoscenza della nostra lingua. In questo caso, la Scuola coinvolge tutti gli studenti stranieri, soprattutto del biennio, arrivati in Italia da meno di cinque anni e opportunamente individuati dai rispettivi Coordinatori di classe. Dopo la correzione dei test e sulla base dei risultati raccolti, si provvede all’attivazione di un corso L2 interno all’Istituto di livello base per:

  • studenti ALI (alunni stranieri neo-arrivati in Italia);
  • allievi di livello A1;
  • alunni A2 ma con ancora notevoli difficoltà linguistiche.

 

Inoltre, la Scuola è in rete anche con altri Istituti e con il Comune di Reggio Emilia con l’obiettivo di garantire l’alfabetizzazione di tali studenti attraverso un progetto esterno L2 che prevede l’attivazione del corso Ali (studenti stranieri neoarrivati) e A1, organizzati dal Comune di Reggio Emilia, e di livello A2, B1 (livello intermedio) e B2 (livello intermedio superiore), organizzati dal capofila della rete di scuole, “IIS L. Nobili” in collaborazione con Unimore di Reggio Emilia

Per gli allievi Ali, A1 e A2, i rispettivi Consigli di Classe possono procedere, altresì, alla redazione di un PDP per BES.

Infine a fine anno scolastico, gli alunni che hanno frequentato con profitto i corsi esterni sosterranno l’esame finale per la certificazione, rilasciata dall’Università di Modena e Reggio.

 

 

 In Basso gli allegati.

Ultime Notizie

News

ORIENTAMENTO CLASSI SECONDE

05 Feb, 2024

Al fine di fornire un supporto alla scelta dell'articolazione per la classe terza si…

circolari

URP

Istituto Motti

Via Gastinelli 1/b Reggio Emilia - RE

Tel: 0522383201 - 0522383162

Fax: 0522383205

reis00800r@istruzione.it

PEC: reis00800r@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. reis00800r
Cod. Fisc. 80012710358
Fatt. Elett. UFPVZT

codice IPA: istsc_reis00800r

codice univoco AOO: A73FC82

 SEDE VIA FOGLIANI

  - Tel. 348 404 8181

  - Mappa via Fogliani

 

Dichiarazione accessibilità 2022

Obiettivi accessibilità 2023 

Dichiarazione accessibilità 2023

Area riservata